IL GIOCO DELLA CARTA

Cap. III - IL GIOCO DELLA DIFESA

ATTACCHI NEL GIOCO A S.A.
DOPO IL CONTRO DEL COMPAGNO



Il fatto che il contratto finale a S.A. sia stato contrato dal compagno deve indurre l'attaccante ad alcune riflessioni, che tengano soprattutto conto dell'andamento della licita.
1. Se il contrante ha licitato un colore, il CONTRO un invito perentorio all'attaccante di uscire  nel palo del contrante, il quale dispone
   di sufficienti riprese per sviluppare il suo colore e penalizzare il contratto. L'attaccante vi si deve generalmente adeguare, anche se pos
   siede un buon palo di attacco.
2. Se il contrante non ha licitato un colore ma lo ha licitato l'attaccante, il contro è un invito all'attaccante ad uscire nel suo palo e a non
   preoccuparsi del fatto che il dichiarante abbia annunciato di possedere uno o più fermi nel colore.
3. Se entrambi i difensori hanno licitato un colore, non è facile stabilire a priori quale sia il colore migliore in cui attaccare.
   Regolatevi con il buon senso e, nel dubbio, uscite nel colore del contrante.
4. Se il morto ha licitato più di un colore, attaccate nel primo colore del morto se gli avversari giocano il corto-lungo, oppure nel secon-
   do se giocano il lungo-corto, a meno che non abbiate un buon colore affrancabile e disponete di un rientro laterale.
   In questo caso considerate il contro solo un suggerimento del compagno e non un invito perentorio: bisogna sempre usare la testa.
   Se infatti il colore stato anche ripetuto dal morto, non affatto detto che bisogna attaccarvici in quanto si potrebbe perdere un tem-
   po nell'affrancamento del reale colore desiderato dal vostro compagno.
   Quello da tenere presente che, in questi casi, è essenziale non perdere tempo in tentativi cercando di affrancare un proprio palo non
   sicuro.
In definitiva, nel caso del contro da partedel vostro compagno in un contratto a S.A., dovete uscire nel colore indicato dalla sigla
C.A.M., acronimo che sta ad indicare le iniziali di Contrante, Attaccante e Morto.
Ecco un esempio di applicazione della convenzione citata che ha consentito ad un difensore di indicare al proprio partner l'attacco migliore per battere questo contratto di
3 S.A.  contrate.  Questa la dichiarazione:

Il contro di Est è estremamente rischioso e si espone ad un surcontro, ma è un rischio calcolato: se c'è una possibilità di battere il contratto, essa deriva dall'attacco picche, palo licitato dal suo compagno, in cui Est ha la Donna.
Il contro è un invito al compagno ad attaccare picche con una cartina.
In questo caso è l'unico attacco che può penalizzare il contratto.
Ovest sarebbe uscito a picche senza il contro del compagno?
Difficile dirlo.

<<<

>>>