IL GIOCO DELLA CARTA

Cap. V - LA COMPRESSIONE

SQUEEZE DOPPIO NON AMBIVALENTE




Caratteristica di questo tipo di compressione è l'assenza della carta neutra con le due minacce singole suddivise fra morto e vivo e le relative custodie che si trovano nella mano a destra della relativa minaccia.
Le relative matrici sono le seguenti.

- Nella prima matrice, lo squeeze è a Fiori e Quadri, per le minacce di singolo, ed a Cuori, in condominio fra i difensori, per quella di lunga; la carta comprimente è il 2 di Picche (quarto colore).
- Nella seconda matrice, lo squeeze è a Quadri e Picche, per le minacce di singolo, ed a Fiori, in condominio fra i difensori, per quella di lunga; la carta comprimente è il 2 di Cuori (quarto colore).
- Nella terza matrice, lo squeeze è a Fiori e Cuori, per le minacce di singolo, ed a Picche, in condominio fra i difensori, per quella di lunga; la carta comprimente è il 2 di Quadri (quarto colore).
- Nella quarta matrice, lo squeeze è a Picche e Quadri, per le minacce di singolo, ed a Cuori, in condominio fra i difensori, per quella di lunga; la carta comprimente è il 2 di fiori (quarto colore).
In tutti i precedenti squeeze, il giocatore terzo di mano conserva il colore scartato dal difensore secondo di mano.
Così facendo o viene liberata la sua minaccia di singolo o, scartandola, fa si che il difensore quarto di mano liberi o la minaccia di lunga o quella di corta situata nella mano comprimente.
NOTA: Perché lo squeeze riesca, è indispensabile che le custodie singole siano poste alla destra delle relative minacce, altrimenti, se fossero invertite fra i difensori, lo squeeze non potrebbe funzionare.

<<<

>>>