IL GIOCO DELLA CARTA

Cap. VI - LE MANI PREPARATE

MANI 91÷ 120

Contratto: 4 - Attacco: 2

Dopo l'attacco in atout, il vostro piano di gioco non può essere che uno solo: tagliare una perdente al morto ed un'altra scartarla sulla Dama di . Preso allora l'attacco iniziale, giocate subito piccola verso il Re del morto.
Se Ovest prende e torna in atout, prendete in mano e giocate ancora
per un onore del morto, rientrate in mano con l'Asso di e giocate anche il Re. Tagliate poi una al morto e sulla Dama di scartate l'altra perdente.
Se Ovest prende e torna
, tagliate il terzo giro di : ora le del morto sono affrancate. Battete tutti gli atout, poi giocate Asso e Re di ed andate al morto con l'Onore di .
Se Ovest non prende con l'
Asso di , tornate in mano con Asso e Re di e rigiocate piccola verso il morto: vi siete messi nelle condizioni di tagliare una al morto e di scartare l'altra perdente sulla Dama di .

YACTH CLUB SAVOIA - Napoli - Luglio 1989

Contratto: 3 S.A. - Attacco: 5

Ringraziate per il mancato attacco a e sperate che i difensori siano così generosi da non muovere nel colore quando entreranno in presa. Passato subito l'Asso sull'attacco iniziale, giocate la Dama di come primo passo per affrancare le : se i difensori non tornano subito a avete il contratto in tasca potendo contare su tre prese a , due a , una a ed almeno tre a .
La mano riveste un certo interesse qualora sull'attacco iniziale decidiate di passare il 10 di
del morto: dovrete coprire il Fante di Est con il vostro Re. Muovete allora una piccola verso il morto. Supponendo che Ovest passi il Re, dovrete mettere la Dama del morto per sbloccare il colore, altrimenti quando rigiocherete , basta che Est non copra la Dama del morto ed il colore sarà bloccato in quanto non disponete più dei rientri necessari per poterlo sviluppare.

Polisportiva PALOCCO - Roma - Agosto 1989

Contratto: 7 - Attacco: A

La licita:

* = 2 multicolor

Data l'apertura di barrage di Ovest e le mani sbilanciate di Nord e di Sud, non dovete rischiare lo sviluppo del palo lungo di del morto per il rischio di un taglio da parte di Ovest fin dal primo giro o quello di una promozione di atout. L'attacco di Asso di lascia intendere che il Re potrebbe essere in possesso di Est. In questo caso, se Est possiede, come probabile, anche i controlli a e a , potrebbe scattare su di lui una compressione in tre colori (, e a di taglio). Le minacce sono le seguenti: di quattro carte a , di una carta a e di quattro a (in totale 4+1+4=9). La compressione scatterebbe fin dalla quinta presa (14-9=5).
Tagliato allora l'
Asso di al morto, battete quattro volte gli atout. Finora Est ha scartato due , una ed una ; sull'ultima è ora compresso.
Se scarta
, incassate tutte le e battete l'ultimo atout: Est è nuovamente compresso, questa volta a ed a .
Se scarta
, giocate Asso e Re di e tagliate di mano una : avete ora affrancato le del morto e disponete ancora al morto del rientro di Re di per incassare le affrancate.

Contratto: 7 - Attacco: 9

La duplicazione di valori a non vi permette di scartare tutte le perdenti della mano; il contratto sembrerebbe destinato a cadere di una presa (infatti delle cinque perdenti a della mano una è coperta dall'Asso del morto, una può essere scartata sulla terza del morto, una sul Re di ed un'altra sulla quinta , affrancabile se i resti nel colore sono 4-3; ma la quinta resta perdente).
Non vi rimane altro che tentare la disperata manovra dell'impasse alla Dama di
(il cosiddetto Impasse inutile di Oslo) che consentirebbe di scartare un'altra perdente a sull'Asso di oppure, qualora il Fante sia coperto dalla Dama di Ovest, trovare poi terzo il 10 di che consentirebbe di affrancare due anziché una.
Preso allora l'attacco iniziale a
con il Re, dovete giocare subito il Fante di con l'intenzione di farlo girare se Ovest non copre. Da parte sua Ovest non deve coprire il Fante di in quanto deve realizzare che il 10 o è in mano al dichiarante o è terzo in mano ad Est e cadrebbe consentendo l'affrancamento di due per lo scarto di due perdenti.

Che il dichiarante scelga da solo quale carta giocare!

Polisportiva PALOCCO - Roma - 30/1/88

Contratto: 6 S.A. - Attacco: 6

Sud sta basso dal morto e supera il Fante di Est con l'Asso.
Gioca piccola
per l'Asso ed ancora per il Re che supera la Dama in caduta. Prima di proseguire con le , il dichiarante con ormai il contratto nel carniere cerca di stabilizzare le per realizzare una surlevée: ma al terzo giro Est non risponde e Sud scarta di mano una . Rientra ora in mano a e gioca ancora su cui scarta al morto una . Gioca ora Re e poi Asso di ed intavola il 2 di , carta comprimente.

La situazione è rappresentata nel diagramma a lato: Ovest è compresso a e a per cui deve scartare una . Il morto si libera allora di una : adesso è Est ad essere compresso a e a .

Il contratto è stato mantenuto e ne è scaturita anche una presa  supplementare tramite una compressione doppia, naturale conseguenza della progressione di gioco del dichiarante che, pur giocando in assoluta sicurezza, non ha disdegnato di ricercare anche la surlevée.

CRAL Aeronautica Militare - Roma - 1/10/1988

Contratto: 6 S.A. - Attacco: J

Gioco di sicurezza ed occhio ai tempi ed ai rientri.

Per mantenere il contratto potete permettervi il lusso di cedere una presa: dovete giocare la sicurezza a , supponendo la Dama quinta in Est.
Preso al morto l'attacco iniziale, rientrate in mano giocando piccola
al Fante e giocate piccola verso il Fante. Ovest sta basso per cercare di tagliarvi le comunicazioni e voi rientrate in mano con l'Asso di e rigiocate piccola di mano.
Questa volta Ovest prende con la
Dama. Qualunque ritorno faccia Ovest, prendete al morto, giocate il 10 di , rientrate in mano con l'Asso di (unico vostro rientro), incassate Asso e Re di ed andate al morto per incassare le rimanenti prese.
Attenti a non prendere con l'Asso di
l'attacco iniziale perché altrimenti, quando Ovest entra in presa con la Dama di al secondo giro del colore, il suo ritorno a vi toglierebbe l'unico rientro in vostro possesso prima che siate riusciti ad affrancare il colore di , tuttora bloccato dalla presenza del 10 al morto.

da BRIDGE - BIEN JOUER AVEC LE MORT di J. DELORME

Contratto: 6 - Attacco: Q

Come dovete giocare la mano? Si deve tentare il doppio impasse a o a (75%) e quindi scartare la perdente a o a del morto sulla terza o della mano?

Oppure bisogna giocare l'espasse al Re di e, se esso è in Ovest, realizzare poi la Dama e scartare una del morto sull'Asso di , mentre se il Re di è in Est e l'espasse non riesce si può poi ricorrere all'impasse al Fante di o al Re di ?
Anche con questa linea di gioco siamo al 75%.
Esiste però un gioco più sicuro (93%), basta che i resti a
non siano peggiori di 5-2.
Procedete ad un gioco di eliminazione delle
e delle dalle mani dei difensori e muovete la Dama di dal morto lasciandola girare se Est non copre.
Anche se il Re di
è in Ovest, egli sarà costretto a tornare a o a verso le due forchette del  dichiarante.
L'unico rischio che si corre è quello che la difesa possa tagliare il secondo giro di
(7%) in quanto non si possono battere gli atout per carenza di rientri al morto.

Contratto: 5 ! - Attacco: J

Dopo che Est è stato basso sull'attacco iniziale, tagliate in mano il ritorno nel colore di Ovest. Giocate poi piccola verso il Re:
- se Ovest prende con l'Asso e torna per il meglio in atout, prendete in mano e giocate
piccola che tagliate con l'Asso di , rientrate in mano giocando un piccola atout del morto e tagliate ancora una con il Re di atout.
Giocate ora l'Asso di ed ancora tagliata in mano con il 3 di , battete anche il 10 di eliminando l'ultimo atout ed incassate le rimanenti prese con le affrancate;
- se Ovest non prende con l'Asso, procedete ad effettuare tagli incrociati ed incamerate le 11 prese necessarie per mantenere il contratto.

Polisportiva PALOCCO - Roma - 14/10/1988

Contratto: 3 S.A. - Attacco: J

La licita:

Premesso che dopo il passo iniziale di Est si deve fare a ciascuno degli avversari almeno una ripresa, l'unica possibilità di mantenere il contratto è quella di trovare l' Asso di secondo in Est: in tal modo, stando bassi dal morto sull'attacco iniziale, si può bloccare il colore di attacco.
Se infatti Est prende di Asso e torna nel colore, il dichiarante allinea nove prese di battuta, anche se
Asso e Re di sono entrambi in Ovest.
Se invece Est sta basso al primo giro, anche il dichiarante lascia la presa ad Ovest; il ritorno
viene preso dall'Asso di Est che però non può tornare a . Il dichiarante ha ancora un fermo a , cosa che gli consente di fare la nona presa a purché i due Onori di testa del colore siano divisi fra i difensori.

Contratto: 4 - Attacco: 5 e ritorno 9

Perdente su perdente per l'affrancamento di una al morto.

Preso il ritorno di
9 di di Est, battete due giri di atout e poi giocate una piccola verso il 10 del Morto; Ovest sta basso ed Est vince la presa e:
- se gioca
prendete con l'altro onore della mano (non potete sapere dove si trova il Fante), tagliate una al morto e giocate il Fante di scartando una perdente a dalla mano. L'altra perdente di la scarterete sulla Dama di ormai affrancata.
- se torna
, scartate ugualmente una ed un'altra la scarterete sulla Dama di .

da BRIDGE - BIEN JOUER AVEC LE MORT di J. DELORME

Contratto: 6 - Attacco: 10

Per fortuna al morto avete un palo affrancabile () se i resti nel colore sono 4-3 (62%).

Prendete l'attacco iniziale con la Dama di
e giocate il Fante di per l'Asso ed ancora tagliata di mano. Giocate ora piccola verso la Dama (il Re deve essere in Ovest altrimenti mancherebbero i rientri necessari per la manovra!). Ovest prende e gioca atout che prendete in mano con l'Asso. Andate al morto con la Dama di e tagliate ancora una con l'ultima atout della mano.
Giocate quindi Asso di
e tagliate al morto una ; potete ora battere atout eliminando l'ultimo in mano ai difensori ed incassare le affrancate del morto.
Fate attenzione: nel corso dell'affrancamento del colore di
non dovete giocare l'Asso e poi il Re prima di cominciare i tagli, altrimenti, quando tagliate la seconda ,Ovest vi surtaglierebbe!

da BRIDGE - BIEN JOUER AVEC LE MORT di J. DELORME

Contratto: 7 - Attacco: 7

Compressione doppia preceduta da Colpo di Vienna a .
Avete dodici prese di battuta: la presa mancante non può provenire da alcun impasse né da affrancamento di colori lunghi. L'unica possibilità è che scatti una compressione
/ su Est, oppure una compressione doppia / su Est e / su Ovest (Ipotesi). Le carte minaccia sono:
Nella mano di Sud:
-
minaccia di una carta (7 di
), nei confronti di Est;
- minaccia di due carte (Asso e 10 di
) nei confronti di Est e di Ovest.
Nella mano di Nord:
- minaccia di due carte (
Asso e 6 di ) nei confronti di Ovest.
Se l'ipotesi sulla posizione delle carte custodia è esatta, Ovest entrerà in compressione alla decima presa (14-2-2=10) ed Est alla undicesima presa (14-2-1=11).

Ecco la linea di gioco vincente. Preso l'attacco iniziale con l'Asso, giocate tre giri di (Colpo di Vienna, necessario per la rettifica del conto), Dama e Re di e quindi tutte le del morto. Sull'ultima Ovest è compresso e si secca il Re di . Giocate il Re di ed è Est ad entrare in compressione!

ARIS GARDEN HOTEL - Roma - 19/5/1992

Contratto: 4 - Attacco: 3

Riduzione in atout.

Dopo aver lisciato l'attacco iniziale che Est fa suo con il
Fante, prendete la continuazione nel colore con l'Asso e giocate l'Asso di atout. Quando Est scarta , il contratto che sembrava facile è diventato improvvisamente non più facilmente raggiungibile. A prima vista sembrerebbe che alla difesa spettino tre prese in atout oltre alla già incassata.
Ma non perdetevi d'animo: a soccorrervi c'è la tecnica della riduzione in atout!
Giocate l'
Asso di , tagliate al morto la terza , giocate il Re di sul quale scartate una . Incassate anche l'Asso ed il Re di e, sperando bene, tagliate una di mano riducendovi allo stesso numero di atout di Ovest. Battete anche il Re di picche.
Basta che ora giochiate piccolo atout e mettiate in presa Ovest che potrà incassare anche la Dama di atout ma sarà costretto a regalarvi la decima presa con il Fante di atout.

Contratto: 6 ! da Ovest - Attacco: K
(Est aveva aperto in barrage con 2 )

Dopo aver preso l'attacco con la Dama di , fermatevi a pensare: il contro di Ovest lascia pensare che abbia il Re di atout secondo. Se ciò è vero, vi dovete sbarazzare del 10 di perdente nell'unica maniera possibile, facendo cioè l'impasse al Re di e scartare la perdente a sull'Asso di .
Il ragionamento è esatto se Ovest ha il
Re di atout secondo: prima di fare l'impasse a dovete appurarlo battendo l'Asso di atout. Quando cade il Re secco, non c'è più bisogno di fare l'impasse a e può anche essere ricercata la presa della surlevée qualora il Re di fosse terzo nelle mani di un difensore: in tal caso potreste scartare la perdente a sulla Dama di ormai affrancata.
Giocate allora il
Fante di per l'Asso ed ancora tagliata di mano. Risalite al morto con il Fante di atout e tagliate un'altra sulla quale vedere cadere il Re. Ora giocate l'Asso di e tagliate la terza . Sulla Dama di scarterete il 10 di perdente ed avrete realizzato la presa in più.

VILLA CANDIDA - Foligno - 24/5/1992

Contratto: 3 - Attacco: K

Gioco di sicurezza in atout e rifiuto di tagliare!

Rimasto in presa sull'attacco iniziale con Est che mette il 2 e Sud la Dama, Ovest torna con il 2 di . Nord prende con l'Asso e rigioca nel colore con il Fante superato dalla Dama di Est che torna a . Insospettito dalla manovra di Est che vuole accorciarlo in atout, Sud rifiuta di tagliare e scarta la quarta .
Ovest prende con l'
Asso di e torna a che Sud prende di mano per tagliare al morto la terza con l'8 di atout.(*)
Viene ora giocato il Fante di atout del morto che Est prende di Asso mentre Ovest non risponde! Ma Est ora non può che giocare atout oppure
per il Fante del morto.
In entrambi i casi il dichiarante potrà effettuare l'impasse al 9 di atout di Est.
NOTA (*): Sud tagliando al morto con l'8 di atout anziché con il 3, si è premunito da un eventuale singolo a
di Est. Se infatti avesse tagliato con il 3, quando Nord, rientrato in presa a , avesse giocato l'8 di atout sarebbe bastato che Ovest non avesse coperto perché il contratto fosse battuto: per rientrare in mano Sud avrebbe dovuto giocare ed Est avrebbe tagliato.

VILLA CANDIDA - Foligno - 24/5/1992

Contratto: 5 - Attacco: 7
(Est aveva aperto di barrage con 2
)

Anche se di norma nel gioco ad atout si contano le perdenti e si cerca di ridurne il numero a quello consentito dal contratto chiamato, talvolta è preferibile fare ricorso al conteggio delle prese come nel caso che si effettui un gioco a tagli incrociati.
Premesso che il contratto di 3 S.A. sarebbe stato senza storia potendo disporre di 9 prese di battuta, nel caso specifico l'intervento di Est ha indotto gli avversari a giocare 5
, dopo aver esplorato la possibilità di chiamare lo Slam.
L'attacco di
7 di , unito all'intervento di Est, lascia intendere che esso provenga da un singolo. Con i Resti delle atout 2-2 il contratto è facilmente mantenibile, ma "a priori" la distribuzione più probabile è la 3-1 ed è logico supporre che i tre atout siano in Ovest. Dovete cautelarvi da tale eventualità.
Preso con l'
Asso l'attacco iniziale, battete Asso e Fante di , giocate tre giri di scartando la Dama di del morto ed iniziate i tagli incrociati: taglio, taglio con il Re, taglio, taglio con la Dama ed ancora per la promozione "en passant" dell'ultimo atout del morto. A questo punto i difensori hanno tre carte vincenti ma le prese disponibili sono solo due!

Contratto: 7 - Attacco: 5

Preso con il 9 l'attacco in atout, giocate il Re, la Dama e l'Asso di sul quale scartate una dalla mano. Incassate il Re e l'Asso di e giocate ancora che tagliate di mano con il 7 (la Dama è in caduta). Andate ora al morto in atout e tagliate di mano la quarta con il Re di atout e giocate l'Asso di ed ancora tagliata al morto. Battete l'ultimo atout ed incassate il Fante di franco ed avrete allineato le tredici prese richieste per mantenere il Grande Slam.

Stabilimento CELOSME - Ostia - Estate 1996

Contratto: 5 - Attacco: 10

Gioco di sicurezza in atout dopo aver giocato un giro di per affrancare le del morto su cui scartare le della mano per evitare di fare l'impasse.

Potete cedere un atout ma non due! Il gioco di sicurezza impone di giocare piccola dalla mano verso il morto e passare il 10 se Ovest mette l'8. In tal modo, anche se Est prende, perderete solo un atout in quanto l'altro Onore sarà in caduta.
Ma se prende Est e torna
? Prima di fare il gioco di sicurezza in atout, dovrete giocare piccola verso il morto in modo che se Ovest prende con l'Asso potrete contare su tre prese buone al morto su cui scartare altrettante della mano.
Se Ovest, dopo aver preso con l'Asso di
torna nel colore, prendete al morto, rientrate in mano giocando ed attuate il gioco di sicurezza in atout precedentemente visto: correrete il rischio di un taglio a qualora i resti nel colore siano 6-2 (17% contro il 50% del rischio dell'impasse a ).

Contratto: 4 - Attacco:  4

Imparate a distinguere i veri problemi da quelli falsi: il problema vero è quello di non perdere più di due prese a , quello falso è di catturare il Re di !

Preso l'attacco iniziale, battete tre giri di atout ed anche l'Asso di : se il Re non cade, cedete la presa al Re e, sul ritorno di Est, superate la carta di Est e restate in attesa del ritorno di Ovest. Se torna vi promuoverà l'altro Onore che possedete, se torna avrete solo l'imbarazzo di decidere da quale parte tagliare e da quale scartare la perdente a .

Contratto: 7 - Attacco: K

Gioco a morto rovesciato (se i resti in atout sono 3-2).

Preso al morto l'attacco iniziale, tagliate subito una
e battete due giri di atout terminando al morto. Accertato che i resti in atout sono favorevoli, tagliate ancora una , risalite al morto con l'Asso di e tagliate la quarta con l'ultimo atout della mano. Risalite al morto con il Re di e battete l'ultimo atout sul quale scartate la perdente a della mano.

Qualora invece gli atout non fossero divisi 3-2 ma 4-1, non potete adottare la soluzione vista ma sarete costretti a battere tutti gli atout e sperare in una compressione / su Ovest se ha la Dama di ed il Re di .
La situazione alla quale perverrete è quella riportata nel diagramma a lato. Quando giocherete l'ultima
della mano Ovest si troverà compresso ed avrà solo l'imbarazzo della scelta di come regalarvi il contratto.

Contratto: 3 S.A. - Attacco: 5

Affrancamento della quinta .

Preso l'attacco iniziale con l'Asso, Est torna nel colore e Sud prende con il Re. Gioca piccola
verso la Dama ed il Re di Est che torna a . Preso con la Dama, Sud deve trasferirsi al morto con un Onore di e rigiocare verso il 10 della mano. Rimasto in presa gioca l'Asso di e cede una presa a ad Est, affrancando la quinta e mantenendo così il contratto con tre prese a , tre a , due a ed una a .

Polisportiva PALOCCO - Roma - Gennaio 1998

Contratto: 6 - Attacco: K

Preso al morto con l'Asso l'attacco iniziale, entrate in mano con l'Asso di atout, incassate l'Asso di picche ed andate al morto con l'Asso di . Attenti ora a non farvi surtagliare!
Scartate le due perdenti di
della mano sul Re di e sul Re di : le probabilità sono a vostro favore!
Se, invece, scarterete le perdenti giocando al morto due volte le
o le , Ovest taglierà (non aspetta altro) ed incasserà anche il Re di atout.

Contratto: 4 ! - Attacco: 3

La licita:

Preso l'attacco iniziale con l'Asso di , muovete subito una piccola per tagliarla al morto. Ma anche Ovest non ha più e:
- se taglia di piccola, surtagliate al morto con il Fante. Dovete rientrare in mano per poter tagliare un'altra
. Non potendo farlo con in atout (Ovest prenderebbe e tornerebbe in atout togliendo l'ultimo atout del morto), giocate l'Asso di e, quando vedete cadere la Dama di Est, rientrate in mano giocando piccola fiori per il Fante rischiando il taglio di Est. Rigiocate piccola picche e sia che Ovest tagli o scarti, avete ormai mantenuto il contratto: quando rientrate in mano potete fare l'impasse al 10 di e scartare le due perdenti della mano sul Re di e sulla quinta fiori del morto, anche se tagliata da Ovest. Potete tagliare con la piccola andando al morto con l'Asso di e giocando poi una piccola . Cederete ad Ovest ancora il solo Asso di atout.
- se scarta
, tagliate al morto, incassate subito l'Asso di ed anche l'Asso di fiori, rientrate in mano con il Fante di fiori e rigiocate ancora una picche ed il contratto è ancora mantenuto.
- se scarta
, potrete mantenere il contratto facendo tagliare Ovest sulle mentre voi scarterete le perdenti a quadri.
Polisportiva PALOCCO - Roma - 6 /2/1998

Contratto: 5 - Attacco: K

La licita:

Nelle mani sbilanciate non si sa mai quando è il momento di fermarsi o di chiamare la manche.

In questo caso, se Est prende con l'Asso di picche l'attacco iniziale e torna a fiori (verso il forte del morto!), il contratto è battuto. D'altronde dovrebbe essere evidente ad Est che se Ovest non ha l'
Asso di , il contratto è imbattibile; ma se ha l'Asso di , egli prenderà subito quando verranno giocati gli atout e potrà dare il taglio a fiori al suo compagno ed il contratto sarà battuto.

ARIS GARDEN HOTEL - Roma - 12/2/1998

Contratto: 6 - Attacco: 4

La licita:

Dopo aver superato con il Re il 10 che Est ha messo sull'attacco iniziale, fate subito l'impasse al Re di atout giocando piccola verso la Dama del morto che fa presa.
Rientrate in mano con un Onore di
, e tagliate al morto una ; ancora per l'altro Onore ed ancora che tagliate al morto. Giocate ora una piccola che tagliate in mano con il Fante di atout: sia che Ovest tagli o che scarti avrete mantenuto il contratto in quanto, preso qualsiasi ritorno, andate al morto battendo atout (eliminando l'ultimo in possesso dei difensori) e, sulle due  franche del morto, eliminate le due perdenti a della mano.

Torneo città di Viterbo - Grand Hotel Salus e delle Terme - 15 ottobre 1997

Contratto: 4 - Attacco: 2

La licita:

Gioco a tagli incrociati.
Visto che non possono essere giocati 3 S.A. in quanto manca il fermo a
, Nord conclude a 4 .  Anche se il contratto sarà giocato con il fit Moysiano (4-3), la presenza degli Onori di testa e degli Onori di atout consentirà di mantenere il contratto purché il dichiarante si affretti ad incassare le prese laterali e proceda poi ad effettuare un gioco di tagli incrociati.

Contratto: 7 - Attacco: 2

Con il taglio di una al morto, avete dodici prese; la tredicesima presa può venire dall'impasse a o da quello a . Ma quale fare?

Prima di decidere, cercate di avere altre informazioni e cercate strade alternative. Preso l'attacco al morto, giocate Asso e Re di , tornate in mano con l'Asso di e tagliate al morto la terza della mano (Ovest non risponde e scarta una ). Giocate ora il Re di e tagliate una piccola (tante volte la Dama fosse terza!). Ma alla terza Est non risponde e scarta ; battete tutti gli atout che avete in mano (Est ne ha quattro; la sua mano è contata: aveva sei ,

due , quattro fiori ed una sola ).
Sull'ultimo atout, la situazione è rappresentata nella matrice a lato: Ovest scarta una
, rimanendo con la Dama di ed una : il K di è ormai secco in Est o in Ovest.
Il dichiarante scarta l'ormai inutile Fante di
dal morto e gioca piccola all'Asso, catturando matematicamente il Re di secco in Est

Contratto: 3 S.A. - Attacco: 2

Controgioco mediante anticipo difensivo.

Preso l'attacco iniziale con il Re di , Est deve rinviare con il Fante di in modo da far uscire uno dei due onori del morto. Se poi il suo compagno rientrerà in presa, il ritorno batterà il contratto.
Da parte sua, il dichiarante deve lisciare il primo giro di
, con la speranza che il colore sia diviso 5-2: in tal modo spera di tagliare i collegamenti fra i difensori.
Essendo però il colore diviso 4-3, non c'è nulla da fare ed il contratto cadrà di una levée.

Contratto: 6 - Attacco: 2

La licita:

L'attacco di piccola nel colore licitato dal compagno

indica il possesso di un Onore almeno terzo: sull'attacco si passa il 9 del morto e si taglia il Re che mette Est..
La mano potrà essere mantenuta solo se riuscirà una compressione
-, qualora Est sia partito con quattro cuori ed abbia anche il marriage di . Ma perché la compressione possa scattare, il dichiarante, disponendo di 11 prese, deve procedere alla rettifica del conto cedendo una presa.
Il problema è: quando cederla? Per il momento comincia a battere tutti gli atout: se l'ipotesi è esatta, alla settima presa la situazione è rappresentata a lato. Sull'8 di
, est può scartare l'Asso di . Allora Sud va la morto con l'Asso di e gioca il Fante di cedendo la presa ad Ovest, rettificando il conto e comprimendo Est nei colori rossi.

Contratto: 4 - Attacco: A

La licita:

Gioco a tagli incrociati, ma vi manca una presa!

Tagliato in mano l'attacco iniziale, giocate subito piccola verso il Fante del morto: può darsi che, se Ovest ha l'asso, decida di non passarlo subito. Se restate in presa, incassate subito Asso e Re di (scartando una al morto) e procedete poi a tagli incrociati.
Se, invece, Ovest prende con l'Asso di
e torna in atout, dovete cercare di mantenere il contratto incassando subito gli Assi ed i Re a e a prima di procedere a tagli incrociati con i restanti atout.

IL GIOCO DELLA CARTA

Cap. VI - LE MANI PREPARATE