La licitazione

Indice Standard Italia

Home Page

IL CHICAGO

Una diversa maniera di giocare a Bridge è il CHICAGO, che è una partita articolata su quattro mani, ognuna delle quali simula una situazione di torneo; anche i relativi punteggio sono quelli di un torneo.
Tale partita che ha una durata determinata (circa mezz'ora) presenta l'indubbio vantaggio di non lasciare sospese le partite, come potrebbe verificarsi in una partita libera che potrebbe protrarsi per molto tempo.
inoltre utile quando si sta facendo la CHOUETTE e ci sono giocatori in attesa del loro turno di gioco; essi non avranno modo di aspettare più di tanto.

Altro vantaggio è quello che i giocatori si abituano a giocare un bridge di torneo, prendendo pratica dei relativi punteggi e rendendosi conto di quando è utile effettuare dichiarazioni di sacrificio nei confronti di un contratto di manche dichiarato dagli avversari; imparano anche a valutare, sulla base della vulnerabilità delle due coppie, se è il caso, e fino a che punto, di effettuare una difesa contro un contratto parziale.
Elimina inoltre un altro inconveniente che si verifica nella partita libera: quello di non chiamare magari uno SLAM perché ci si accontenta di superare la manche limitandosi a chiamare un contrat-to parziale perché già si è segnato sullo score un parziale precedente. E questo NON E' BRIDGE!
Di seguito viene riportato uno schema di score che si può usare in una partita di CHICAGO.

Nella prima mano, entrambe le coppie sono in prima; nella seconda e nella terza la coppia che dà le carte è in seconda e la coppia avversaria è in prima; nell'ultima mano entrambe le coppie sono in seconda.
Supponendo che le carte siano state date per la prima volta dal giocatore che effettua la registrazione dei risultati, la situazione di vulnerabilità (in zona o seconda delle due coppie è rappresentata dalla presenza dell'asterisco.
Ed ecco quale è stato l'ipotetico andamento della partita.
Nella prima mano (tutti in prima) abbiamo difeso a 3 Fiori contro un parziale di 2 Cuori andando due down: per fortuna non erano contrate altrimenti avremmo pagato 300 invece di 100!
Nella seconda mano (noi in prima e gli avversari in zona) abbiamo chiamato e mantenuto un contratto di 4
conseguendo un punteggio di 420 punti.
Nella terza mano, (noi in zona e gli avversari in prima) abbiamo mantenuto il contratto di 3 S.A. ed abbiamo segnato 600 punti a nostro favore (100 per il contratto e 500 per il premio di chiusura).

Nell'ultima mano (entrambe le coppie erano in zona) abbiamo difeso chiamando un contratto di 4 sul 4 Cuori chiamato dagli avversari che probabilmente sarebbe stato mantenuto; nonostante gli avversari ci abbiano contrato, abbiamo pagato solo 200 punti perché siamo riusciti ad andare solo una down. Il risultato è stato conveniente perché gli avversari avrebbero segnato 620 punti.

La partita è così terminata in un tempo relativamente breve senza che eventuali giocatori in attesa del loro turno di gioco si siano potuti annoiare.

Fatti i conti, questa partita l'abbiamo vinta noi; voltiamo pagina e cominciamone un'altra cambiando le coppie e gli avversari.

<<<

>>>