La licitazione

Indice Standard Italia

Home Page

SECONDA DICHIARAZIONE DELL'APERTORE
DOPO UNA RISPOSTA POSITIVA




Dopo l'apertura di uno a colore, il rispondente ha licitato un nuovo colore a livello due.
Avete ora delle informazioni più precise dal momento che potete fare affidamento su un minimo di 11 p.D.O.
Avete una fondata speranza di giungere ad un contratto di Manche.
Per stabilire quando chiamare la manche e quando invece dobbiamo accontentarci di un contratto parziale, esaminiamo, caso per caso, le seconde dichiarazioni dell'apertore a seconda della forza e della distribuzione della sua mano.


A. Mano bilanciata

Con una mano bilanciata debole (13÷15 p.O.) si deve dichiarare 2 S.A. anche se si possiede  un altro colore quarto (di rango naturalmente superiore a quello di apertura).
Non si può infatti licitare l'altro colore perché, così facendo, si indicherebbe una mano con forza di rever e con la quinta nel palo di apertura.
Anche con una mano bilanciata di 15 p.O. dovreste licitare 2 S.A. correndo il rischio che il rispondente possa passare anche con 11 p.O. brutti: d'altronde il sistema non prevede per tale mano altra licita dopo l'apertura di uno a colore ed una risposta positiva per cambio di colore a livello due.
Per dirimere il dubbio amletico, non dovete avere mai avere 15 p.O. ed una mano bilanciata!
Oh bella!, direte voi, ma se ne ho proprio 15?
Facile la soluzione, se sono 15 p.O. belli con qualche plusvalore li promuovete a 16 ed aprite di 1 S.A.; se invece sono brutti li declassate a 14 ed aprite di uno a colore.
Con una mano bilanciata forte (19÷20 p.O.) questa situazione si può verificare solo dopo l'apertura di 1
e la risposta positiva di 2 : in questo caso si chiarisce la forza con il salto a 3 S.A.; con una mano bilanciata media (16÷18 p.O.) avreste aperto di 1 S.A. e non di uno a colore, pertanto la situazione non ha la possibilità di verificarsi!


B. Mano semibilanciata


Con una mano semibilanciata, qualunque sia la vostra forza, potete fare una licita debole: la ripetizione del palo di apertura. Non dovete avere paura che il compagno passi.
Infatti, quando il vostro compagno ha deciso di dare una risposta positiva licitando sulla vostra apertura un nuovo colore a livello due si è categoricamente impegnato a tenere aperta la licita fino al  livello di 2 S.A.

Pertanto, come d'altronde vi ho già detto in precedenza, potete anche ingannarlo sulla vostra forza reale ma così facendo lo obbligherete a fare la seconda licita mostrando la sua forza, se la possiede, senza condizionamenti da parte vostra e potrete meglio capire il potenziale effettivo delle due mani combinate assieme.
Naturalmente dovrete essere poi voi a condurre il gioco, chiamando direttamente la manche su risposta debole del compagno se siete forti o prendendo l'iniziativa di iniziare l'avvicinamento allo SLAM se siete fortissimi (19÷20 p.O.) in quanto se fate una licita interlocutoria dopo averlo ingannato sulla vostra forza vi potreste trovare di fronte ad un passo.
La ripetizione del colore quinto, oltre che con la mano bilanciata può anche essere fatta con una mano bicolore debole quando il secondo colore non può essere licitato a livello due perché meno nobile sia del primo colore licitato dall'apertore che del colore licitato dal rispondente (la dichiarazione di un colore diverso a livello tre nella seconda licita dell'apertore anche se non licitato a salto o se dichiarato in appoggio dà una mano forte di almeno 15 p.O.!).


C. Mano bicolore

Con mano bicolore debole (13÷15 p.O.) si deve dichiarare il secondo colore a livello due solo se di rango inferiore al primo ma superiore a quello dato dal rispondente con la sua prima risposta positiva: in definitiva, solo se può essere licitato a livello due. Invece, a livello uno, un nuovo colore può essere dichiarato anche con una mano debole ma, in questo caso, non "allunga" necessariamente il primo che può essere quarto.
L'apertore potrà licitare come se avesse una bicolore debole anche con una mano bicolore forte per lo stesso motivo visto precedentemente: il rispondente ha fatto una licita positiva che è forzante fino a 2 S.A. e non potrà, pertanto, interrompere la licita prima per alcun motivo.
E per il principio dell'economia è bene non fare salti non strettamente necessari.
Il secondo colore di rango superiore al primo colore licitato dall'apertore può essere dichiarato a livello due solamente se si ha una forza di rever (almeno 16 p.O.), altrimenti verrà ripetuto il colore quinto.
Se l'apertore con la seconda dichiarazione licita a livello tre un colore diverso da quello di apertura (anche dando l'appoggio nel colore del rispondente) mostra una bicolore di almeno 15 p.O. con il palo di apertura almeno quinto.
Con un punteggio inferiore dovrà quindi rinunciare a dichiarare il secondo colore o a dare l'appoggio al compagno (in situazioni non competitive) e dovrà ripetere il colore di apertura.
Ecco alcuni esempi: dopo l'apertura di 1
e la risposta 2 , con le seguenti mani si dichiarerà:


D. Mano monocolore

Anche con mano monocolore (almeno sesta), dopo la risposta positiva due su uno del compagno, l'apertore non ha bisogno di effettuare salti: il compagno si è obbligato a riparlare fino al livello di 2 S.A.
La semplice ripetizione del palo lungo è già forzante; la ripetizione del palo di apertura a salto pertanto non è fatta per mostrare una forza quanto il possesso di un bel palo lungo e chiuso e di almeno 15 p.O..

Tale informazione è importante sia come imposizione d'atout che per giocare eventualmente 3 S.A., se si vuole speculare sul lieve guadagno di punteggio che potrebbe dare tale licita rispetto ad un contratto di 4
o 4 .

<<<

>>>