La licitazione

Indice Standard Italia

Home Page

  4. LA REGOLA DEGLI ASSI (LA TURBO)


I1 modo migliore per dichiarare le Cue Bid è quello di giocarle "miste". Vuol dire che vengono dichiarati i controlli sia di I che di II giro, senza distinzione. Ciò potrebbe portarci a volte qualche rischio: potremmo infatti arrivare a giocare slam senza 2 Assi avendo ascoltato Cue Bid che ritenevamo di primo giro e che invece si rivelano essere di secondo.
Ecco dunque che è opportuno riservarsi qualche ancora di salvezza che ci permetta di capire più dettagliatamente se abbiamo in effetti un numero di Assi sufficiente per arrivare a giocare un eventuale slam.
Il metodo più semplice sarebbe quello di mantenere alla dichiarazione di 4 Senza il valore di "richiesta d'Assi". Ma questa soluzione è abbastanza ingenua e poco proficua; al massimo può andar bene per chi si appresta a giocare per la prima volta le Cue Bid, subito dopo il primo corso di licita. È infatti una perdita di tempo dichiarare Assi e Re con le Cue Bid e poi ridichiarare gli Assi con la risposta a 4 Senza.
Un metodo senz'altro buono per chiarire alla coppia l'idea sugli Assi posseduti è quella convenzione conosciuta col nome di "Turbo", introdotta alcuni anni fa dall'estero e quasi subito adottata dalla stragrande maggioranza delle coppie italiane che contano.
Cos'è la Turbo? È una autodichiarazione di Assi. Se ho un solo Asso devo dichiarare i Senza, se ho almeno due Assi posso superare i Senza atout. Facciamo alcuni esempi:

            1.  NORD  SUD                2.  NORD  SUD                3.  NORD  SUD            4. NORD    SUD
                  1
      2                         1       2                         1     2                     1       2
                  2
      3                         2       3                         2     2                     2       2
                  4
                                    3       4                         3     3                     3       4
                                                                                                    3 S.A.
1.
Dopo l'appoggio a 3 Cuori (ricordo che l'appoggio sotto manche dopo una prima risposta positiva cambio di colore a livello due è più forte della conclusione diretta a manche!), Nord decide di iniziare le Cue Bid dichiarando 4 Fiori. Ha così dichiarato di possedere il controllo di Fiori ma anche di non avere quello di Picche (avrebbe infatti dichiarato 3 Picche) ed ha affermato di possedere almeno due Assi pari (con un solo Asso avrebbe dichiarato 3 Senza che ha invece saltato).
2. Nord sull'appoggio a 3 Cuori inizia le Cue Bid dichiarando 3 Picche, affermando cioè di possedere il controllo di Picche e non negando nulla (ha infatti saltato nessun gradino dichiarativo). Sud dichiarando 4 Fiori afferma di possedere il controllo di Fiori ed almeno due Assi (con un solo Asso avrebbe dovuto dichiarare 3 Senza).
3.
Stavolta è Sud ad iniziare le Cue Bid dichiarando 3 Picche (controllo di Picche e nessuna negazione). Su 3 Picche Nord, con un solo Asso è costretto a dichiarare 3 Senza.
4.
Sud, dichiarando 4 Quadri, nega le
Cue Bid di Fiori (avrebbe dichiarato 4 Fiori) e afferma il possesso di almeno due Assi (con un solo Asso avrebbe licitato 3 Senza).
Come avrete osservato anche qui, come in altre occasioni, è l'economia dichiarativa che assegna alle varie dichiarazioni valori dichiarativi precisi. Tutte le dichiarazioni saltate negano il possesso di qualcosa che la dichiarazione stessa avrebbe invece affermato.
È abbastanza ovvio che se uno dei due componenti la coppia negasse il possesso del fermo in un colore ed il compagno continuasse le cue-bid, darebbe lui automaticamente il possesso del fermo nel colore saltato dal compagno. Ecco un esempio:
                                                              Nord      -          Sud
                                                               1
                   2
                                                               2                    3
                                                              3 S.A.                 4
1 = 12+ p.O. e 4+ carte
2
= 11+ p.O. e 4+ carte
2
= 17/20 p.O., 5 Quadri e 4 Cuori (REVER)
3
= appoggio a cuori con almeno 4 carte (FORCING)
3 SA = numero di Assi dispari senza il controllo a Picche
4
= fermo di Fiori e automaticamente controllo a Picche

Sud con la dichiarazione di 4 Fiori afferma di avere un controllo nel colore di Fiori ed anche un controllo nel colore di Picche. Avendo infatti Nord affermato di non possedere alcun controllo nel colore di Picche, di avere cioè almeno 2 perdenti immediate a Picche, Sud non avendo né l'Asso o lo chicane né il Re o il singolo di Picche avrebbe saputo immediatamente di non poter giocare 6 Cuori per la presenza di due perdenti immediate nel colore di Picche ed avrebbe così dovuto dichiarare, in una simile circostanza, 4 Cuori che sarebbe rimasto il contratto finale.
Il secondo Senza Atout a disposizione (il primo determina l'autodichiarazione degli Assi) ed eventualmente anche i successivi chiariscono il possesso del controllo nell'ultimo colore dichiarato dal compagno (Contro Cue-bid).
Vediamo un altro esempio:                            NORD   -      SUD
                                                                    1               2
                                                                    2               3
                                                                    4               4
                                                                  4 S.A.
1
=12 + p.O. e 4+ carte
2
= 11+ p.O. e 4+ carte
2
= 17/20 con 5 Quadri e 4 Picche (REVER)
3
= appoggio con almeno 4 carte di Picche (FORCING)
4
= Assi pari, controllo di Quadri e non controllo di Fiori
4
= Controllo di Cuori e automaticamente di Fiori
4 SA = Controllo di Cuori (Contro Cue-bid)

Una variante a quanto sopra descritto che suggerisco di adottare è la seguente: se il vostro compagno ha saltato un colore negando di possedervi un controllo e voi avete il controllo nel colore saltato, licitate ugualmente il primo colore libero anche se non vi possedete il controllo (Split Cue-bid) anziché ripiegare nel colore di atout; sarà cura del vostro compagno proseguire le Cue-bid con il controllo in detto colore o, in assenza, ripiegare in atout.
La giustificazione a quanto sopra è evidente: se infatti il vostro compagno chiudesse subito a manche, voi non sapreste se ha "chiuso a Manche" perché non possiede il controllo nel colore da voi saltato o se non lo possiede nel colore successivo a quello da voi dichiarato (nel quale voi avete anche il controllo).
Nel primo caso (assenza del controllo nel colore da voi saltato) è giusto giocare soltanto il contratto di Manche; nel caso invece che abbia il controllo nel colore da voi saltato e non ve lo comunica, avendo effettuato un riporto nel colore di atout, potreste non chiamare uno Slam per non aver impiegato le Split Cue Bid.

<<<