IL CORSO ELEMENTARE SUL GIOCO DELLA CARTA

OTTAVA LEZIONE

CON NOVE MAI


Quando invece avete nove carte sulla linea e vi manca la Dama, la situazione è differente: il calcolo delle probabilità è favorevole a che si battano i due Onori di testa.
Supponete di avere le seguenti carte:
                                                        MORTO:            
  A 6 5 3
                                                        DICHIARANTE: 
  K J 7 4 2
Vi manca la Dama ed avete nove carte tra mano e Morto. Dopo aver giocato una cartina per l'Asso e poi una cartina verso la mano, che cosa fate se Est risponde con una piccola?
Ecco che la seconda parte della massima, "con nove mai", vi offre un buon orientamento. Quando avete nove carte di partenza e non avete niente di meglio su cui basarvi, battete il Re ed ancora l'Asso, senza fare l'impasse.
A prima vista potrebbe sembrarvi un po' strano, dal momento che le quattro carte in possesso della difesa saranno divise piú frequentemente 3-1 che non 2-2.
Tuttavia, una volta che avete incassato l'Asso e avete giocato piccola verso il Re vedendo Est rispondere con una cartina, avete già eliminato la possibilità che il colore sia diviso 4-0 o 3-1 con tre carte in Ovest.
Questo fa pendere la bilancia leggermente in favore della scelta di passare il Re, sperando che i resti siano divisi 2-2.
Di qui l'origine della massima "con nove mai". Anche in questo caso "mai" è un po' eccessivo, come vedremo prossimamente, però il principio di base è valido.
Ecco una figura analoga:
                                                        MORTO:              
  A K J 7 5
                                                        DICHIARANTE:   
  6 4 3 2

Invece di fare l'impasse, dovete battere l'Asso e il Re, sperando che il colore sia diviso  2-2 come riportato nello schema a lato.
Tale scelta è indifferente se la Dama è posizionata in Ovest dal  momento che otterrete lo stesso risultato sia battendo che effettuando l'impasse; sarà invece fondamentale qualora la Dama sia seconda in Est: solo battendo in testa riuscirete a catturarla.

Sareste invece sfortunati se la Dama di picche fosse terza in Ovest: la potreste catturare solo facendo l'impasse dopo aver battuto un onore di testa per catturare una eventuale Dama secca in Est. Non avrebbe alcuna importanza battere in testa o fare l'impasse se la Dama fosse terza in Est: in entrambi i casi non riuscireste a catturarla.
Ma ricordatevi: la maniera corretta di giocare con nove carte sulla linea quando vi manca la Dama e non avete altre informazioni al riguardo è quella di battere i due Onori maggiori.
Ecco che la seconda parte della massima "con nove mai" vi offre un buon orientamento sul corretto gioco da effettuare.

Vediamo ora come si applica il concetto testé espresso nella formulazione del Piano di Gioco del dichiarante.
State giocando il contratto di 7 S.A. e ricevete l'attacco di J
. Fate il Piano di Gioco.

Prima fase: Quante vincenti mi occorrono?              -      Tredici prese
Seconda fase: Quante vincenti ho?                            -      Undici
Terza fase: Quali mezzi ho a disposizione?
Posso ottenere le prese mancanti effettuando l'impasse alla Dama di Fiori oppure battendo Asso e Re di Fiori sperando che la Dama sia in caduta.
Quarta fase: Come coordinare questi passaggi?

Preso l'attacco con il Re del Morto, giocate piccola fiori per il Re della mano, con Est che mette il 7 ed Ovest il 9.
Poi muovete una cartina e Ovest mette il dieci. E adesso che cosa fate?
La massima di cui si parla in questa lezione, "con otto sempre, con nove mai", vi risparmia una buona dose di apprensione. Con nove carte tra mano e Morto, la massima dice di non fare l'impasse: passate quindi l'Asso del Morto e trattenete il respiro!
Esaminiamo ora una mano in cui dovrete applicare nuovamente quella parte della massima che dice "con nove mai".
Seduti in Sud giocate 2
e riceve l'attacco di Q . Fate il Piano di Gioco.

Prima fase: Quante perdenti mi posso permettere?        -    Cinque 
Seconda fase: Quante perdenti ho?                                  -    Cinque e ½
Terza fase: Quali mezzi ho a disposizione?
Posso mantenere il contratto se riesco la non perdere la Dama di Picche.
Quarta fase: Come coordinare questi passaggi?
Avete nove atout fra mano e Morto e vi manca solo la Dama: in assenza di altre indicazioni, dovete battere l'Onore di testa che avete in mano o al Morto e poi anche

l'altro Onore a meno che al primo giro non risponda l'avversario che si trova a sinistra del primo Onore giocato, nel qual caso sarete in tempo per fare l'impasse al secondo e al terzo giro, riuscendo a catturare la Dama quarta.

<<<

>>>